GIO 12 Aprile – Madri per la Libertà, la Memoria e la Giustizia Sociale

MADRI PER LA LIBERTÀ, LA MEMORIA E LA GIUSTIZIA SOCIALEPer la vita, contro l’odio

Tra il 1976 e il 1983 si instaurò in Argentina una feroce dittatura militare che utilizzò come pratica repressiva fondante quella della “desaparición” di un’intera generazione di giovani militanti che si opponevano ad essa. Nel silenzio del mondo solo le loro Madri, conosciute come Madres de Plaza de Mayo per la loro determinazione a occupare costantemente per decenni la Plaza de Mayo dove ha sede il governo del paese, piazza simbolica dell’Argentina passata e presente e teatro di ogni accadimento, insieme a pochissimi altri lottarono per porre fine alla dittatura e reclamare in vita quei giovani. Negli anni ’90 la loro lotta alla ricerca di verità e giustizia fu accompagnata dagli “Hijos”, i figli di quella generazione eliminata.

Negli anni della dittatura una delle pagine più terribili fu quella dei voli della morte. “Destino Final” è un’espressione in lingua spagnola usata dai piloti nei voli di linea per indicare il luogo di arrivo di un aereo. Per circa 5.000 persone Destino Final ha assunto un significato atroce: drogate, prive di sensi, caricate su aerei militari tristemente noti come i “voli della morte”, venivano gettate ancora vive nell’Oceano Atlantico, la loro destinazione finale. Solo alcuni dei loro corpi sono stati recuperati.

Nel Maggio 2017 le Madres de Plaza de Mayo incontrarono le Madri del Comitato Madri per Roma Città Aperta a Buenos Aires. Fondato da Stefania, la mamma di Renato Biagetti, ucciso 12 anni fa da due fascisti dopo un’ aggressione, il Comitato Madri per Roma Città Aperta lotta ogni giorno contro il fascismo al fianco dei movimenti.

Il prossimo 12 aprile avremo l’onore di ospitare in Italia Nora Cortiñas, co-fondatrice delle Madres de Plaza de Mayo-Linea Fundadora, una splendida donna di 88 anni, di cui più di 40 dedicati alla lotta contro la dittatura, alla ricerca della verità sul destino dei 30.000 desaparecidos, alla giustizia sociale in Argentina e in tutto il Mondo. In questo giorno le Madri per Roma Città Aperta e le Madres de Plaza de Mayo torneranno a incontrarsi.

La visita di Nora sarà l’occasione per ascoltare direttamente l’esperienza di questo gruppo di donne protagonista della storia recente dell’Argentina e di come il loro impegno e la loro lotta sia necessaria ancora oggi nell’Argentina di Macri contro le sue politiche di privatizzazioni, speculazione e repressione del dissenso sociale. Impegno che non è certo venuto meno l’8 Marzo scorso scendendo in piazza a Buenos Aires insieme a Ni Una Menos e a circa un milione di donne per reclamare, tra l’altro, il diritto all’aborto legale, sicuro e gratuito. Assieme a Nora potremo riflettere su ciò che nella sua storia risuona anche a partire dalla pericolosa deriva razzista, sessista e autoritaria cui stiamo assistendo in Italia e in Europa nel contesto di una importante crisi económica e sociale.

In questo ciclo politico reazionario globale crediamo che ascoltare e imparare dalle lotte delle “MADRI” possa essere davvero un’occasione importante, per rimettere in discussione categorie inadeguate e cercare risonanze utili alla nostra urgenza di lottare per diritti universali che vengono sgretolati giorno dopo giorno.

Vi invitiamo dunque a partecipare:

Ore 10:00 
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, aula 304 Dip. di Scienze Politiche
Nora Cortiñas e il Comitato Madri per Roma Città Aperta incontrano gli studenti
Interviene il professor Miguel Mellino (Dip. Scienze Umane del’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”)

Ore 18:00
LOA Acrobax (via della vasca navale, 6)
Nora Cortiñas e il Comitato Madri per Roma Città Aperta incontrano la città.
Intervengono:
– Enrico Calamai (ex Console a Buenos Aires durante la dittatura)
– Alioscia Castronovo (Antropologo, redattore di Dinamopress, in collegamento Skype da Buenos Aires)
– Giancarlo Ceraudo (fotoreporter, autore dell’inchiesta “Destino Final”)
– Miriam Lewin (sopravvissuta all’Esma, scuola della Marina Militare Argentina dove furono detenuti, torturati e uccisi migliaia di “desaparecidos”, giornalista e autrice insieme a Giancarlo dell’inchiesta “Destino Final” sui voli della morte)

A seguire cena sociale a sostegno dell’iniziativa.

Per non dimenticare, per continuare a lottare.

Madri per Roma Città Aperta
Ya Basta! Roma
Loa Acrobax Project
Circolo Anpi Renato Biagetti
Dinamo Press 
LUR – Libera Università Roma

Su “Destino Final”:
https://www.youtube.com/watch?v=1RItWoXwJZw

Evento Fb

Comments are closed.